INSIDER TRADING

(di a cura della Redazione, 20/04/2002, http://trading-on-line.org)

Il termine insider , nel gergo borsistico , indica , colui che,  per ragioni connesse alla sua attivita' od al suo status viene in possesso di informazioni relative ad una società , non conosciute dal pubblico . Trading deriva, invece, da to trade che significa operare. Con il termine di insider trading si indica, appunto,  l' attivita' svolta  da quelli che vengono in possesso di informazioni, in virtù delle loro funzioni, per effettuare operazioni sui mercati mobiliari, sfruttando appunto l’ informazione di cui dispongono a danno degli altri risparmiatori che non sono in possesso di quelle informazioni. Tutti gli  amministratori, i direttori generali, i sindaci, i dirigenti e tutti gli altri che sono in possesso di informazioni riservate, possono sfruttare,  anche tramite terzi, le informazioni in loro possesso per anticipare il mercato. Moltissime sono le denunce, pochissime le condanne.  Gli studiosi del diritto e dell' economia criticano aspramente il fenomeno  perche' elemento di profonda alterazione del mercato mobiliare che necessiterebbe, invece, di una gestione trasparente e  collettiva dell’ informazione. Le Consob di tutta Europa, riunite nell’ assemblea della loro federazione, la Fesco, si sono mostrate preoccupate per i magri risultati ottenuti e sono decise a chiedere norme comuni ad evitare che quello che è reato qui, non lo sia altrove e viceversa. E cio’ non riguarda solo l’ insider trading ma anche l’ aggiotaggio e tutte quelle operazioni di borsa che, per dimensioni o forma, diano al mercato segnali strani.

 

INSIDER TRADING a cura dell’ Università di Venezia CA'FOSCARI ©